Gorroppu canyon

Gola Gorropu: il Grand Canyon d’Europa e i 3 percorsi più emozionanti all’interno del canyon sardo

Fra Barbagia e Ogliastra, nel Supramonte sardo, si profila uno degli scenari naturalistici
più affascinanti ed inebrianti del continente: una lunga gola rocciosa che si estende per
oltre un chilometro, raggiungendo profondità di circa 500 metri. È la Gola Gorropu,
conosciuta anche come il Grand Canyon d’Europa.

Fra le sue insenature, spesso nascosto alla vista, scorre il Rio Flumineddu, il fiume che nel
corso dei secoli ha eroso le sue rocce, dando origine a gallerie sotterranee, sorgenti e
piccoli laghetti che colorano il paesaggio e rinvigoriscono la flora e la fauna locale. Mufloni
(specie di pecore selvatiche dalle grossa corna ricurve), martore, ghiri, cinghiali, gatti
selvatici, volpi e perfino aquile reali trovano nella Gola Gorropu il proprio habitat ideale, e
lo abitano insieme a specie acquatiche (tritone e trota sardi) ed erbacee (Aquilegia
nuragica) che non si trovano da nessun’altra parte al mondo. Una serie di fossili di
conchiglie e ricci di mare incastonati nelle rocce, poi, svelano il passato dell’isola.

Escursioni e percorsi di trekking all’interno della Gola Gorropu

Vari sono i percorsi escursionistici e di trekking fra cui scegliere se si vuole visitare Gola
Gorropu. Alcuni di questi sono adatti esclusivamente ad avventurieri esperti, altri invece
presentano un livello di difficoltà alla portata di tutti. Di seguito presentiamo i 3 percorsi panoramici e paesaggistici più emozionanti, illustrando come raggiungere il canyon sardo e dando alcuni preziosi consigli di viaggio.

Percorso principianti e visita al canyon di Gorropu

Il percorso più semplice e adatto anche ai meno esperti ha inizio a Campo Base
Gorropu.

La prima parte del percorso consiste in un giro panoramico a bordo di un fuoristrada
insieme a una guida esperta. In seguito, si prosegue a piedi, lungo un facile percorso di
trekking di 2,5 km, fino a giungere ai pressi del canyon.

La visita al sito ha la durata di un’ora. Il rientro presso Campo Base Gorropu è previsto in
fuoristrada.

Percorso intermedio fra vegetazione, acque e voragini naturali

Per un percorso paesaggistico più immersivo e a diretto contatto con la natura si
consiglia invece la partenza da Ghenna Silana.

L’escursione dura decisamente di più: ha inizio con una fase di trekking di circa due ore
durante le quali si attraversano i boschi di oleandri del Supramonte oglistrino. Si giunge
così al canyon, la cui visita dura circa un’ora.

Il ritorno è altrettanto suggestivo: si riprende a fare trekking per altri 2,5 km fino ad
attraversare il Rio Flumineddu. Una volta giunti dall’altra parte, un fuoristrada condurrà
all’altro centro escursioni del Supramonte, Campo Base Gorropu, da cui sarà possibile
ammirare un incantevole panorama.

Il rientro presso Ghenna Silana è previsto in fuoristrada.

Percorso esperti, trekking nel Supramonte e le sue gole

Gli escursionisti più esperti non potranno di certo lasciarsi sfuggire il percorso più eccitante
e travolgente.

Anche questo ha inizio a Campo Base Gorropu, a bordo di un fuoristrada e in compagnia
di una guida esperta. Si prosegue poi a piedi per 3 km, lungo un rilassante percorso
escursionistico alla scoperte della flora, della fauna e della cultura locale.

In seguito il percorso si fa più impegnativo e, al tempo stesso, emozionante: ci si addentra
direttamente all'interno della gola di Gorropu (lunga circa 1500 metri). La lunghezza
complessiva dell’itinerario è di 6,5 km con un dislivello di circa 400 metri.

Il rientro presso Campo Base Gorropu è previsto in fuoristrada.

Come raggiungere Campo Base Gorropu e Passo Ghenna
Silana

Per chi volesse avventurarsi e immergersi nel paesaggio spettacolare che circonda Gola
Gorropu, forniamo qui di seguito alcune informazioni utili per raggiungere i due punti di
partenza per le escursioni, in macchina e in autobus.

Le coordinate GPS di Campo Base Gorropu sono 40° 11′ 51.0″ N – 9° 32′ 8.0″.
Se si desidera raggiungere il campo in macchina, si consiglia di parcheggiare nell’area di
sosta gratuita lungo la statale 125 all’altezza del km 190. Se invece si desidera
raggiungere la destinazione con l’autobus, si consiglia il bus 521.

Le coordinate GPS di Passo Ghenna Silana, invece, sono 40° 09′ 32.0″ N – 9° 30′ 29.0″.
Se si viaggia in macchina, anche in questo caso si consiglia di raggiungere un’area
parcheggio, quella lungo la statale 125 all’altezza del km 183. Se invece si desidera
raggiungere la destinazione con l’autobus, è possibile usufruire del bus 303 o del bus
521.

Quando visitare la Gola Gorropu e altri consigli di viaggio

Cinque consigli pratici se si desidera procedere con l’escursione:
1. Il periodo migliore per visitare Gola Gorropu è la primavera, in alternativa si consigliano i
primi mesi estivi o i primi mesi autunnali;

2. Prima di recarsi sul posto, assicurarsi di aver prenotato l’escursione. Solitamente le
escursioni prevedono gruppi da 4-5 persone;
3. La visita al canyon Gorropu ha il costo di € 5 a persona;
4. È essenziale portare con sé scarpe da trekking, zainetto e acqua;
5. Anche nel caso si sia escursionisti esperti, è sempre consigliato fare il percorso insieme a
una guida locale.

Add a Comment

Your email address will not be published.

Ultimi post

Turismo sostenibile Sardegna

Turismo sostenibile: il primato della Sardegna a Cinque Vele

Gorroppu canyon

Gola Gorropu: il Grand Canyon d’Europa e i 3 percorsi più emozionanti all’interno del canyon sardo

Sardegna Blue Zone

Sardegna: la Terra più Longeva al Mondo Fra tutte le zone blu

Scarica l’App gratuita!

Naviga virtualmente su tutto quello che puoi fare e vedere in Sardegna!

Salva i tuoi preferiti e prenota viaggi e attività direttamente dall’app.